This page requires JavaScript

Sulla frequente apertura del forame ovale rinvenuta nei cadaveri de'tisici